Mosaico a tessere di sangue - Stefano Di Marino

La fama che precede ormai Stefano Di Marino viene confermata leggendo Mosaico a tessere di sangue. Un thriller tutto italiano per ambientazione, trama e sviluppo della storia. Non ci sono gli effetti speciali che tanto piacciono agli scrittori americani (e a molti lettori anche nostrani che sperano di ritrovare nei libri una scenografia cinematografica). Ma non serviva. È la suspense a farla da padrona nelle pagine di Di Marino. Una tensione mista a curiosità che tiene incollato il lettore alle pagine del libro, che si fa leggere come il più riuscito dei thriller, tutto d’un fiato.  C’è quasi per intero il repertorio di genere: un killer seriale, un albergo isolato dove si ritrovano i protagonisti, prigionieri del maltempo e dell’assassino, complici sospettabili e insospettabili, il poliziotto con atteggiamento da duro e quello ligio alla procedura, l’amico burocrate che, assalito dall’impeto del momento, si trasforma in uomo d’azione. Ma soprattutto c’è l’inganno, quello in cui Di Marino si diverte a far cadere anche il più accanito lettore di gialli, il quale non potrà non indirizzare i suoi sospetti sulla donna sbagliata, quella che poi diventerà quella giusta, almeno per i gusti di Franco Belli. Colpisce, inoltre nella scrittura di Stefano di Marino, l’abilità a rendere originale anche il più classico degli scenari, a rendere poco scontato anche il più consueto dei dialoghi… Un thriller senz’altro riuscito sotto ogni punto di vista e una lettura assolutamente piacevole, ovviamente per gli amanti del genere.

Dalla quarta di copertina: Fine estate, litorale pontino. Un poliziotto, ferito nel corpo e nello spirito, una serial killer in fuga, una “strana coppia femminile”, un attempato playboy, una famiglia felice. Tutti in un albergo, l’unico ancora aperto in un panorama incantato e inquietante. Poi, improvvisa, esplode una violenza folle, devastante, dalla quale non si può sfuggire…

http://www.thrillercafe.it/mosaico-tessere-sangue-stefano-marino/

© 2014, Irma Loredana Galgano. Ai sensi della legge 633/41 è vietata la riproduzione totale e/o parziale dei testi contenuti in questo sito salvo ne vengano espressamente indicate la fonte irmaloredanagalgano.it) e l’autrice (Irma Loredana Galgano).

Condividi