È stato ritrovato in un deposito della Biblioteca di Budapest, dopo oltre duecento anni dalla scomparsa, il manoscritto originale della Sonata numero 11 per pianoforte in la maggiore di Wolfang Amadeus Mozart. Si tratta di quattro fogli, meticolosamente custoditi nel Museo di Salisburgo, città natale del famoso compositore, che ora sarà possibile riunire agli altri per avere una visione d’assieme.

Il ritrovamento è avvenuto per mano di Balazs Mikusi, da cinque anni alla guida del Dipartimento musicale della Biblioteca Nazionale Szechenyi, che ha trascorso ore, giorni, anni studiando i fogli non catalogati e conservati nei depositi. Una grande soddisfazione per lui che ha ritrovato il testo originale di una delle più conosciute opere mozartiane. Una indescrivibile emozione per gli appassionati che sperano ora di poterlo ammirare quanto prima.

© 2014 – 2017, Irma Loredana Galgano. Ai sensi della legge 633/41 è vietata la riproduzione totale e/o parziale dei testi contenuti in questo sito salvo ne vengano espressamente indicate la fonte irmaloredanagalgano.it) e l’autrice (Irma Loredana Galgano).

Condividi