Violente-mareggiate-in-Gran-Bretagna

Il Met Office, l’agenzia meteorologica britannica, sostiene che il peggio sia passato ma vista l’intensità della tempesta di gelo e neve che si è abbattuta per tutta la scorsa notte su Irlanda del Nord, Galles, Centro e Nord dell’Inghilterra e sul Sud della Scozia raccomanda di informarsi prima di uscire in strada e di limitare gli spostamenti al minimo. L’intera giornata di oggi è stata indicata come ‘allerta gialla’ con alta probabilità di nevicate, formazione di ghiaccio e temperature ancora gelide.

Rimane il gelo il pericolo più temuto, la temperatura potrebbe scendere ancora a -10° in  tarda sera e durante la notte e si cerca di evitare episodi simili a quelli vissuti dagli automobilisti sorpresi la scorsa notte da una tempesta di intensità così forte da costringere molti ad abbandonare l’automobile e trovare rifugio. Sulla strada tra Sheffield e Londra un gruppo di persone, tra cui una donna incinta, che viaggiava in autobus verso la capitale ha dovuto trascorrere la notte in una chiesa.

Chiusi gli aeroporti di Liverpool e Leeds, molti voli sono stati deviati verso Manchester causando sovraffollamento e ritardi.

In oltre 100mila abitazioni del Regno manca l’elettricità in quanto l’abbondante nevicata non ha risparmiato i tralicci.

Enormi le difficoltà affrontate dai pendolari in mattinata a causa del freddo, della pioggia e del vento, registrate raffiche a 120 km/h. Particolarmente violento il temporale con neve e fulmini che ha colpito Glasgow chiamatothundersnow (‘rombo di neve’). Raffiche record da 144 km/h sono state registrate a Needles Battery, sulla costa occidentale dell’Isola di Wight.

A causa del maltempo che ha interessato anche le coste del Nord della Francia è stato chiuso il porto di Calais. La circolazione dei traghetti tra la costa francese e Dover, in Inghilterra, è stata interrotta già questa mattina. Secondo la capitaneria di porto la tempesta che ha interessato le coste francesi si è abbattuta con raffiche di vento che hanno toccato punte di 160 km/h. Un unico ferry partito da Dover prima che fosse deciso il totale stop è stato costretto a restare fuori dal porto di Calais in attesa di condizioni più favorevoli per l’attracco.

Permane comunque l’allerta meteo per tutto il fine settimana in diverse regioni d’Europa e anche in Italia con neve al Nord e a quote basse al Centro, gran gelo con la colonnina di mercurio che potrebbe scendere fino a -10° e ancora neve sulle coste Adriatiche, del Sud e delle isole fino a Capodanno.

10

Forti raffiche di vento e mareggiate sulle coste del Regno Unito

© 2014 – 2017, Irma Loredana Galgano. Ai sensi della legge 633/41 è vietata la riproduzione totale e/o parziale dei testi contenuti in questo sito salvo ne vengano espressamente indicate la fonte irmaloredanagalgano.it) e l’autrice (Irma Loredana Galgano).

Condividi