Quanta acqua sprechiamo? Ce lo dice l’Istat

Dal 1992 l’ONU ha voluto che il 22 marzo di ogni anno si celebrasse la Giornata mondiale dell’acqua, il bene comune che è vita ma anche energia.

748 milioni di persone nel mondo non hanno accesso all’acqua potabile. Il 90% dell’acqua consumata è destinata alla produzione del cibo. È stato stimato che nel 2050 servirà il 20% di acqua in più.

Dovrebbero bastare questi dati per scuotere le coscienze di tutti e indurre Stati e Governi ad approvare piani strutturali di recupero e prevenzione dei danni e degli sprechi.

Nella giornata di ieri l’Istat ha reso pubblico il documento Giornata mondiale dell’acqua – Le statistiche dell’Istat che riporta i dati aggiornati sul ciclo e sul consumo di acqua nel nostro Paese.

LEGGI ANCHE – Il valore culturale dell’acqua

Diminuiscono le piogge e i consumi domestici

I dati dell’indagine Istat si riferiscono alle registrazioni delle stazioni metereologiche presenti nei comuni capoluogo di provincia nel periodo tra il 2001 e il 2014, durante il quale la precipitazione media annua è stata di 740,8 mm, ovvero l’1,1% in meno rispetto al periodo 1971-2000.

I consumi domestici sono calati di 12 litri al giorno rispetto all’ultimo dato censito nel 2008. 241 litri per abitante, per un totale di acqua erogata agli utenti delle reti di distribuzione di 5,2 miliardi di metri cubi per il 2012.

Quanta acqua sprechiamo? Ce lo dice l’Istat

Aumentano il consumo agrario e le catastrofi

Nell’annata agraria 2012-2013 l’irrigazione dei 2.917.649 ettari di terreno, effettuata da 720.335 aziende agricole, ha richiesto un quantitativo di acqua maggiore del 16,2% rispetto al 1982.

Secondo i dati riportati nel dossier di Legambiente Le città italiane alla sfida del clima sono 101 i Comuni italiani dove, dal 2010, si sono registrati 204 eventi fra allagamenti, frane ed esondazioni, con danni alle infrastrutture o al patrimonio.

Il Cnr sottolinea che tra il 2010 e il 2015 le sole inondazioni hanno provocato la morte di 140 persone e l’evacuazione di oltre 32.000 cittadini.

Bisogna ridurre gli sprechi

La vera sfida alla sostenibilità e al risparmio è nella razionalizzazione del consumo dell’acqua che utilizziamo ogni giorno per la produzione del cibo.

Il 30% dell’acqua che perdiamo ogni giorno la sprechiamo con il cibo che non utilizziamo e buttiamo via.

Quanta acqua sprechiamo? Ce lo dice l’Istat

Quanti litri di acqua occorrono per produrre un Kg di…?

  • 1 Kg di carne bovina – 15.400 litri di acqua.
  • 1 Kg di patate – 800 litri di acqua.
  • 1 Kg di pasta secca – 1.900 litri di acqua.
  • 1 Kg di insalata – 130 litri di acqua.

È necessario inoltre arrestare il consumo di suolo, maggiormente nelle aree già densamente abitate con la riduzione dell’impermeabilizzazione dei terreni, favorendo al contrario la permeabilità. Evitare l’eccessiva cementificazione, aumentare le aree verdi e l’impianto di alberi le cui radici contribuiscono alla stabilità del terreno.

LEGGI ANCHE – Oro nero o oro blu?

L’inquinamento è lo spreco peggiore

Nel dossier Cattive acque Legambiente denuncia il grave ritardo dell’Italia nell’adeguamento alla direttiva europea 2000/60 per il raggiungimento degli obiettivi di buona qualità delle acque.

Troppi ancora sono i casi di malagestione e inquinamento che mettono in pericolo fiumi, laghi, falde nonché il mare.

Occorrono dei piani che coinvolgano tutti per ridurre al massimo i prelievi e i carichi inquinanti; un’azione diffusa di riqualificazione dei corsi d’acqua e la rinaturalizzazione delle sponde; la bonifica delle acque inquinate; l’applicazione di strumenti di partecipazione adeguati come i Contratti di Fiume.

Quanta acqua sprechiamo? Ce lo dice l’Istat

L’acqua è vita ma anche energia

Il sole e il vento sono fonti rinnovabili di energia ma anche l’acqua costituisce una sorgente energetica naturale e pulita per la produzione di energia elettrica. I sistemi che impiegano l’acqua per produrre elettricità sono l’idroelettrico, il geotermico e il sistema del moto ondoso.

L’acqua è la risorsa più importante del nostro pianeta, senza di essa non sarebbe stata possibile la vita e svolge un ruolo fondamentale per la sopravvivenza di tutti gli organismi viventi (animali e vegetali) che abitano la Terra. L’acqua non è solo un diritto un privilegio o peggio una merce di scambio o di ricatto, l’acqua è vita e anche energia.

http://www.sulromanzo.it/blog/quanta-acqua-sprechiamo-ce-lo-dice-l-istat

 

© 2016, Irma Loredana Galgano. Ai sensi della legge 633/41 è vietata la riproduzione totale e/o parziale dei testi contenuti in questo sito salvo ne vengano espressamente indicate la fonte irmaloredanagalgano.it) e l’autrice (Irma Loredana Galgano).

Condividi